L’anticontraffazione farmaceutica

Nessuno se lo sarebbe mai aspettato ma anche il settore farmaceutico è stato colpito da questa piaga; fortunatamente l’anticontraffazione si è accorta di questo problema e lo ha portato alla luce eseguendo arresti e sequestri di materiale contraffatto in varie regioni d’Italia e d’Europa. Di fondamentale importanza sono state le segnalazioni da parte dei clienti che si vedevano consegnare prodotti diversi da quelli previsti e quindi, presi dal dubbio, si sono rivolti alle aziende dell’anticontraffazione che ne ha denunciato poi la pericolosità ed illegalità.

L’anticontraffazione può salvarci la vita

Un’esagerazione? Assolutamente no. Il problema dei farmaci falsi è più pericoloso di quanto sembri visto che i prodotti non sono sottoposti a nessun controllo e/o sicurezza di alcun genere e quindi possono presentare dosaggi sballati e che quindi senza l’intervento dell’anticontraffazione potrebbero essere assunti dall’ ignaro paziente che metterebbe a rischio la propria vita.  Ecco perché l’anticontraffazione è così importante e così attenta nell’ispezionare tutti i prodotti e nel cercare di mantenere il massimo livello di sicurezza per il bene del consumatore.

Uniti con l’anticontraffazione contro i farmaci falsi

Non c’è miglior rimedio della prevenzione e la stessa cosa vale per i farmaci contraffatti, infatti non possiamo affidarsi solo e soltanto all’anticontraffazione ma dobbiamo essere noi, i consumtori, i primi a saper riconoscere un falso e a denunciarlo perchè solo così potremmo riuscire a estinguere o almeno diminuire drasticamente il mercato illegale di farmaci. Inoltre con le nuove tecnologie sempre più avanzate sviluppate dalle aziende di anticontraffazione come la Solos potremmo avere a disposizione sempre più strumenti all’avanguardia come ologrammi o tracciamenti digitali, utili per l’individuazione di prodotti non in regola.

Comments off